MATERIE DI POLIZIA LOCALE

[legge 65/1986 e legge regionale 1/05]


Polizia Stradale
Attività operativa nell'ambito dell'accertamento e della prevenzione di violazioni al Codice della Strada, della viabilità, del servizio di vigilanza davanti alle scuole, rilevazione degli incidenti stradali, scorta per la sicurezza della circolazione in occasione di manifestazioni sportive, culturali, ricreative, ecc.
Adempimenti Amministrativi e di Polizia Giudiziaria conseguenti alla rilevazione di incidenti stradali [attività di redazione del rapporto conclusivo del sinistro, dei verbali di violazione al codice della strada, di eventuali sommarie informazioni testimoniali, invio di comunicazioni e di documenti al Dipartimento trasporti Terrestri, all'Ufficio Territoriale del Governo o alla Procura della Repubblica (in caso di sinistro mortale, con prognosi riservata, o di presentazione di querela per il reato di lesioni personali). Rilascio informazioni agli interessati e alle assicurazioni].


Polizia Giudiziaria

Attività di indagine relativa all'accertamento di reati (es. in materia edilizia, di infortunistica stradale, di reati contro il patrimonio ecc.). Si svolge alle dipendenze e sotto la direzione del Pubblico Ministero; alcuni atti, come sommarie informazioni, rilievi ed accertamenti urgenti, sequestri probatori ecc, possono essere compiuti di propria iniziativa dalla polizia giudiziaria prima dell'intervento del Pubblico Ministero; altri atti (ad es. perquisizioni, sequestri, interrogatori) vengono delegati alla polizia giudiziaria dal Pubblico Ministero.


Pubblica Sicurezza e Ordine Pubblico

Mantenimento dell'ordine pubblico, sicurezza dei cittadini e loro incolumità, tutela della proprietà, cura dell'osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e speciali dello Stato, delle Province e dei Comuni, nonché delle ordinanze delle Autorità; soccorso in caso di pubblici e privati infortuni. Gli addetti alla polizia municipale, ai quali riconosciuta la qualifica di agenti di pubblica sicurezza, sono definiti dalla legge "ausiliari di pubblica sicurezza", ossia collaborano, nell'ambito delle proprie attribuzioni, con le forze di polizia dello Stato, previa disposizione del Sindaco, quando ne venga fatta, per specifiche operazioni, motivata richiesta dalle competenti autorità.


Polizia Urbana

Compiti di tutela dei beni dell'Ente, nonché di vigilanza sul rispetto della sicurezza del cittadino e sull'osservanza del regolamento comunale di polizia urbana.


Polizia Rurale

Vigilanza sull'osservanza delle disposizioni legislative e regolamentari relative alle colture agrarie e al bestiame in zona agricola.


Polizia Edilizia, Sanitaria, Ecologia e Ambiente

Compiti di vigilanza affinché nell'ambito del territorio comunale l'attività edilizia si svolga in conformità alle leggi, ai regolamenti e alle disposizioni particolari volte alla repressione degli abusi in materia di costruzioni, demolizioni, restauri ecc.
Compiti di vigilanza sulla osservanza di tutte le misure igienico - sanitarie dettate in materia di salute pubblica.
Controllo sull'inquinamento atmosferico, delle acque e del suolo.


Polizia Commerciale - Annonaria ed Amministrativa

Vigilanza sull'esercizio del commercio su aree private e su aree pubbliche, con particolare attenzione ai generi di prima necessità, prevenendo ed eventualmente reprimendo gli abusi commessi in danno dei consumatori, controllando l'osservanza delle disposizioni in materia igienico - sanitaria da parte degli esercenti attività commerciali, nonché in materia di prezzi.
Vigilanza sui pubblici esercizi e nelle materie trasferite dallo Stato ai Comuni con DPR 616/77 e successive modificazioni ed integrazioni.


Polizia veterinaria
Tutela del patrimonio zootecnico, collaborazione per recupero animali abbandonati, vigilanza sulla possibile diffusione di malattie infettive di origine animale e sul rispetto delle norme in materia, in collaborazione con l'Azienda Sanitaria Locale e con il canile comunale.

Contenuto pubblicato il 26-08-2010, aggiornato al 27-02-2015

Ultime notizie

AVVISO

Contributo per Famiglie Numerose con almeno quattro figli conviventi

Descrizione

Il Comune di Foligno, in qualità di capofila della Zona Sociale n. 8, provvede alla pubblicazione di Avviso pubblico per la concessione di contributi economici alle famiglie numerose con almeno quattro figli con età inferiore a 26 anni di cui almeno uno minorenne. Il contributo concesso è pari ad € 150,00 per ogni figlio minore di diciotto anni presente nel nucleo.

 
A chi è rivolto

Possono accedere al contributo le famiglie in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere all’interno del nucleo familiare un numero di figli pari o superiore a quattro, con età inferiore a 26 anni conviventi, di cui almeno uno minore di anni diciotto;
  • essere residenti in uno dei Comuni che afferiscono alla Zona Sociale n. 8 (Foligno, Bevagna, Gualdo Cattaneo, Montefalco, Nocera Umbra, Sellano, Spello, Trevi e Valtopina);
  • essere, comunque, residenti in uno dei Comuni della Regione Umbria da almeno cinque anni;
  1. d) essere:
  • cittadini italiani
  • cittadini comunitari
  • cittadini extracomunitari, in possesso del titolo di soggiorno regolare, con esclusione dei titolari di permessi di durata inferiore a sei mesi
  1. e) avere un ISEE del nucleo familiare non superiore ad € 36.000,00.

 Come fare

La domanda di contributo deve essere presentata al Comune di Foligno a partire dalle ore 9:00 del 20/06/2024 fino alle ore 23:59 del giorno 19/07/2024.

La domanda deve essere presentata tramite piattaforma informatica per la presentazione delle istanze online.

 Si precisa che nella compilazione dell’istanza online deve essere inserito il codice IBAN del richiedente ai fini dell’eventuale liquidazione del contributo per gli ammessi.

 Cosa serve

  • Copia di attestazione ISEE del nucleo familiare in corso di validità;
  • Copia di regolare permesso di soggiorno o, in caso di rinnovo, copia della ricevuta di presentazione della domanda di rinnovo (solo per cittadini extracomunitari).
  • Copia della certificazione Legge 104/92 (con omissis) figli o altri componenti del nucleo familiare con disabilità

 Cosa si ottiene

Contributo economico pari ad € 150,00 per ogni figlio minore di diciotto anni presente nel nucleo familiare.

 Procedure collegate all'esito

Dopo la scadenza del termine ultimo di presentazione delle istanze, verrà svolta l’istruttoria delle domande pervenute del cui esito verrà data comunicazione ai richiedenti. Si procederà poi alla liquidazione del contributo concesso.

  

Contatti Comune di Foligno

Silvia Bartoli

Telefono: 0742346007

silvia.bartoli@comune.foligno.pg.it

Marina Mengoni

Telefono: 0742346012

marina.mengoni@comune.foligno.pg.it

 

Il Comune informa

CAS - Contributi per l’autonoma sistemazione – Sisma 2016 e successivi

Si avvisano i percettori di C.A.S. che annualmente dovranno provvedere alla dichiarazione di cui all’art. 1, co. 9 dell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 614/2019.

Per l’anno 2024, si dovrà provvedere mediante procedura informatizzata entro il 05/07/2024 (termine di cui all’OCDPC n. 1073 del 26/02/2024). La data di apertura della piattaforma SEM per la presentazione delle Dichiarazioni da parte dei singoli cittadini/nuclei familiari è fissata a partire dal 05/04/2024. La piattaforma rimarrà aperta sino alle ore 23:59:59 di venerdì 05/07/2024.

A partire da lunedì 6 maggio e sino al 5 luglio 2024, data di chiusura dello sportello SEM, sarà attivo – nei giorni feriali e negli orari compresi tra le 9.00 e le 15.00 – il numero verde 800.91.30.65 con operatori dedicati a fornire assistenza tecnica ai cittadini per la compilazione in piattaforma della Dichiarazione.

Dal 5 aprile 2024, data di apertura dello sportello SEM, e sino al 5 maggio sarà, invece, attivo un servizio di richiamata call me back, chiamando il numero 06 – 42160009. L’utente sarà ricontattato entro 24 ore dalla richiesta, nelle seguenti giornate e fasce orarie: dal lunedì al giovedì dalle 9:00 alle 16:00 e il venerdì dalle 9:00 alle 14:00. In alcuni casi potrebbero essere necessari tempi aggiuntivi rispetto a quelli indicati”.

Si ricorda che è onere del dichiarante verificare che la domanda sia stata correttamente inviata attraverso il portale SEM e non sia rimasta nello stato definito “in compilazione”. L’avvenuta corretta trasmissione della dichiarazione è accertata attraverso la generazione automatica della ricevuta completa di numero di identificativo SEM e di data e ora dell’invio. Resta fermo, in capo ai predetti soggetti, l’onere di presentazione della dichiarazione per il mantenimento dei requisiti, a pena di decadenza, sempre mediante procedura informatizzata, entro il 05/07/2024 (art. 1 comma 5 OCDPC 1073/2024 e ss.mm.ii.).

Il Comune informa

ELEZIONI DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO 2024

COMUNE DI BEVAGNA

AFFLUENZA,  RISULTATI E PREFERENZE

collegamento al sito ELIGENDO del MINISTERO DELL'INTERNO